Skip to main content

Terremoto sull’isola, turisti morti. IL BILANCIO

Di Luglio 21, 2017Cronaca, Primo piano

NAZIONALE. Nel centro di Kos, isola molto turistica, ci sono centinaia di bar, e proprio in questi locali si trovavano le tre persone che, fra quelle ricoverate in ospedale, versano in gravi condizioni ma non sono in pericolo di vita, secondo quanto riferito dai medici citati da ERT. Le autorità hanno avvertito la gente di stare lontano dalle spiagge, dopo un principio di tsunami.

“Non andate sulle spiagge, nè negli edifici danneggiati, seguite le istruzioni dalle autorità nazionali” è stato l’avvertimento, via Twitter, del Centro di sismologia Europeo-Mediterraneo (Emsc) con base a Parigi. “Tre persone sono state gravemente feriti, ma non sono più in condizioni critiche”, ha riferito a una televisione greca il direttore dell’ospedale, Nektarios Georgantis. “Mentre – ha proseguito – 78 persone sono già state curate e hanno lasciato l’ospedale, le altre altre hanno lesioni minori e sono tenute sotto osservazione”. In Turchia, Esengul Civelek, il governatore della provincia di Mugla, dove si trova Bodrum, ha detto all’agenzia di stampa Anadolu che non sono state registrate vittime o danni strutturali.

Le due persone morte sull’isola greca di Kos a causa del terremoto di magnitudo 6.7 erano “straniere”. Lo ha detto il sindaco dell’isola, Georges Kyritsis, a radio Skai. Intanto il bilancio dei feriti è salito “a 120”, secondo quanto riferito dal segretario di Stato alla Marina greco Nektarios Santorinios, secondo cui, numerosi edifici hanno subito danni. Da kos per trasferire i fierit verso l’isola di Rodi.

Secondo un giornalista di Kos, intervistato da radio Skai, le due vittime si trovavano nella strada di un quartiere molto frequentato della città e sono stati uccisi dalle macerie di un vecchio edificio che è crollato. La zona più danneggiata è quella del proto dell’isola dove il traghetto Blue Star Paros non ha potuto attraccare e ha continuato la sua traversata verso Rosi, ha riferito l’agenzia di stampa greca Ana.