Skip to main content

Discarica abusiva in prossimità delle case, è allarme

Di Settembre 8, 2017Settembre 11th, 2017Primo piano
via primo maggio

ACERRA.  Si continua a parlare di disastro ambientale nella città di Pulcinella.

È stata trovata una discarica abusiva in Via Primo Maggio, zona protagonista dei numerosi incendi che si sono susseguiti lungo tutta l’estate.

Uno sversatoio che comprende un’area lunga mezzo chilometro, larga cinque metri e profonda un metro e mezzo. Una discarica a cielo aperto e in prossimità delle centinaia di abitazioni presenti in zona. Un eco mostro che rende ancor più precaria la labile stabilità, in termini ambientali, della città di Acerra, provincia Nord di Napoli.

L’allarme è stato lanciato dal Comune di Acerra all’Arpac , agenzia regionale per l’ambiente. Quest’ultima si è impegnata nel portare avanti, nei prossimi giorni, un lavoro di caratterizzazione delle sostanze contenute nel terreno.

In seguito a dei controlli effettuati grazie alle sollecitazioni da parte dei cittadini, è emerso che in quell’area, ossia, lungo il controfosso dei Regi Lagni, siti in via Primo Maggio, vi sono sostanze di vario genere; dallo zinco al rame, dal ferro all’alluminio.

Sollecitazioni nate da un’insofferenza generale, che vedeva i cittadini di Acerra costretta a barricarsi nelle proprie abitazioni a causa della forte puzza derivata dal fumo tossico. 72 persone furono costrette a recarsi in ospedale a causa di inalazioni tossiche.

Una triste narrazione che si sconta sulla pelle dei cittadini.

Seguono aggiornamenti.