Cronaca

Musei gratis ad Halloween. Aperti anche Pompei ed Ercolano

di  edizionecaserta  -  3 Novembre 2019

museo

Scampoli di Halloween. Il weekend di Ognissanti si chiude, secondo le previsioni, con un meteo plumbeo. Ma, ombrello alla mano, vale la pena godersi questa prima domenica di novembre che, come di consueto, prevede l’apertura gratuita di tutti i musei statali, per l’iniziativa #iovadoalmuseo, del ministero dei Beni culturali.

Partendo da Capodimonte (orari 8.30-19.30), accesso libero al primo e secondo piano, tra Galleria Farnese e Armeria. L’allestimento “Napoli Napoli. Di lava, porcellana” sarà invece visitabile pagando 6 euro (anziché 14). Nel Salone degli Arazzi si terrà un “Omaggio musicale” a E. A. Mario, a cura dell’associazione Musei di Capodimonte.

Spostandosi al Museo archeologico nazionale (9-19.30), oltre alle collezioni permanenti, nell’atrio c’è la mostra del World Press Photo, a cui si aggiunge l’allestimento “Capire il cambiamento climatico” negli ambienti accanto al Salone della Meridiana. Da non perdere, in centro storico, i percorsi guidati al complesso dei Girolamini, a cura di Coopculture, in programma alle 10, 11 e 12 (prenotazione obbligatoria all’848 800 288). Si potrà ammirare la quadreria, una parte della chiesa monumentale e (dall’esterno), la splendida biblioteca oratoriana.

Aperti, al Vomero, la certosa di San Martino (fino alle 16), il Duca di Martina (fino alle 17) e il Castel Sant’Elmo con un percorso alle 12, alla scoperta degli antichi sistemi difensivi della fortezza. E se Villa Pignatelli (8.30-17) oggi ospita per l’ultimo giorno l’esposizione “Attraversamenti”, con 40 opere fotografiche che hanno partecipato alla 70esima edizione del Premio Michetti, al Palazzo Reale prosegue l’esposizione dedicata a Bud Spencer in Sala Dorica (biglietto a parte, 10 euro, dalle 10 alle 20).

Gratuito (anche se non statale), il Palazzo Zevallos in via Toledo (fino alle 20), sede del museo di Gallerie d’Italia di Intesa Sanpaolo. Qui, nelle sale dell’androne e del primo piano, c’è l’interessante mostra “Berlin 1989”, di Luciano Ferrara. Da non dimenticare il Madre, in via Settembrini. Alle 10.30, torna il ciclo di visite “Dentro il Madre/Fuori il Madre” con uno speciale focus di approfondimento dedicato all’opera “Ave Ovo” (2005), di Francesco Clemente. Fuori Napoli, si segnalano, agli scavi di Ercolano il “cantiere open” alla Casa del Bicentenario, appena riaperta al pubblico dopo oltre trent’anni. L’ingresso, con l’arrivo dell’orario invernale, è fino alle 17.

Ancora, aperti Pompei, Oplontis e Stabiae (anche qui fino alle 17). A Paestum torna il “Sentiero della Sirena” (alle 10): una passeggiata lungo le antiche mura della colonia. Al prezzo di 1 euro si potranno anche ammirare i depositi del Museo archeologico. Dulcis in fundo, la Reggia di Caserta: gratuiti, fino alle 19, gli Appartamenti dell’Ottocento e la mostra “Da Artemisia ad Hackert”; 5 euro, invece, il biglietto per il Parco.