Alimenti venduti senza autorizzazione, scattano i sequestri: ecco dove

Di Febbraio 3, 2020Cronaca

Napoli. Sicurezza alimentare al centro dei controlli dei carabinieri della Compagnia di Poggioreale, in un servizio disposto dal Comando Provinciale di Napoli. Cinque le persone denunciate, oltre 105 i chili di alimenti sequestrati.

A Ponticelli denunciato un 77enne del posto perché sorpreso a vendere in strada e senza autorizzazione carciofi e peperoni arrostiti. La verdura – 20 i chili complessivi  – erano in pessimo stato di conservazione. Nello stesso quartiere un 32enne di Volla è stato fermato dai militari mentre, a bordo della sua auto, vendeva pane cotto in forni abusivi. Nel cofano del veicolo quasi 50 chili di prodotti da forno privi di indicazioni sulla tracciabilità e in cattivo stato di conservazione. E’ incensurato il 58enne di San Giovanni a Teduccio che i carabinieri hanno sorpreso in strada a vendere impasti per la preparazione di alimenti. L’uomo aveva installato una piccola bancarella sulla quale mostrava i prodotti in vendita senza alcuna protezione dagli agenti atmosferici. 20 i chili di impasto sequestrati. Scenario simile per un 55enne di Poggioreale, beccato in Piazza Coppola a vendere pane senza alcuna autorizzazione. Dal suo “chiosco” sequestrati 5 chili di prodotti. Dieci invece quelli requisiti ad un 40enne incensurato di Barra. Su Via delle Repubbliche Marinare vendeva pagnotte a prezzi stracciati, conservando i prodotti in ceste sporche.