Cronaca

Maresciallo libero dal servizio vede rapina e si avventa sui banditi: uno viene fermato

di  redazione  -  5 Febbraio 2020

 

CASORIA. Nella mattinata odierna, nell’ambito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, i Carabinieri della Sezione Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Casoria hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP presso il Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di una persona di anni 39 residente in Napoli per tentata rapina.

 

Le attività investigative hanno avuto inizio in seguito ad un tentativo di rapina posto in essere nel mese di novembre 2018 sulla Circumvallazione esterna di Napoli direzione Arzano, allorquando due individui, a bordo di uno scooter e con il volto coperto dal casco, colpivano con pugni ii finestrino del conducente di un’autovettura. Solo l’intervento di un maresciallo della Sezione Operativa dei Carabinieri di Casoria, che, libero dal servizio, assisteva alla scena a bordo della propria autovettura che seguiva quella della vittima, faceva desistere i rapinatori dal loro intento.

 

Intuendo che era in atto un tentativo di rapina, il militare abbandonava la sua auto ed ingaggiava una colluttazione con il passeggero del motociclo tentando invano di disarmarlo, il quale tuttavia riusciva a divincolarsi dalla sua presa e a fuggire unitamente al complice. In questo frangente pere uno di essi perdeva il casco, sul quale gli investigatori rilevavano un’impronta digitate riconducibile all’autore del delitto non andato a buon fine.