Uncategorized

Consigli, richieste e caccia ai prodotti. Il tour de force delle Farmacie:” Ormai qui come dal medico “

di  redz. Provincia  -  25 Febbraio 2020

Acerra. La Farmacia, unico luogo in cui si può avere un rapporto diretto con personale sanitario. Potremmo riassumerla in questi termini, il perché nella mattinata di ieri nella Farmacia ad Acerra che effettua orario continuato, è stata affollata da paziente anche  anche per un semplice ma di testa o raffreddore.

Dopo la riunione  tra il sindaco di Acerra Raffaele Lettieri e il coordinamento sanitario  e locale e dei medici di base, si sono attuale delle disposizioni per far si che in questi giorni di allerta si possa gestire il tutto nel miglior modo possibile.

Ed infatti ai cittadini è consigliato di non recarsi  personalmente dai di medici di base  o in clinica, ma di effettuare dei consulti telefonici  con il medico curante che darà le informazioni del caso per capire se il paziente ha motivo o meno di preoccuparsi.

C’è da dire che ormai nelle ultime ore, le Farmacie sono sempre più affollate di pazienti che vogliono avere un confronto con un operatore sanitario. La disposizione di non affollare gli studi dei medici e di non recarsi in ospedale, è un qualcosa non facile da accettare per chi è abituato al confronto personale col proprio medico.

Il paziente è solito  avere un confronto col medico motivo per cui non si accontenta di un confronto telefonico ma cerca maggiori rassicurazioni  con una visita medica. E con i medici di base e gli ospedali che stanno limitando gli accessi, la Farmacia sta diventando il luogo di speranza per molti pazienti.