Cronaca

Agenti blindano città, ma qualcuno si ostina: trovato pure circolo aperto, 20 denunciati

di  redazione  -  12 Marzo 2020

 

Acerra. La situazione è grave e nonostante Acerra al momento non sia stata per fortuna toccata da contagi l’allerta resta massima. Carabinieri, polizia, agenti della polizia municipale sono in prima linea dalla mattina per pattugliare le strade di accesso alla città nelle ore diurne e le piazze e i luoghi di ritrovo di sera. Ma qualcuno si ostina a non capire.

 

Dopo il bar trovato aperto fuori dall’orario la prima sera e il compleanno al ristorante nelle ore precedenti al Decreto, nella giornata di oggi gli agenti della polizia locale hanno scovato anche un circolo aperto nel rione Madonnelle.

 

“Ognuno di noi ha la responsabilità di contenere il contagio – ha ammonito ancora una volta il sindaco Raffaele Lettieri – Dopo i 4 di questa mattina, questa sera, per il momento abbiamo denunciato circa 16 persone: non avevano le comprovate esigenze per stare in giro in città, uno perché titolare di un circolo ricreativo aperto. Dobbiamo fermare le attività non necessarie, contro il coronavirus. Se sapremo rispettare le regole e non uscire se non necessario, la nostra vittoria sarà più probabile e ampia. Restare a casa e’ l’unica cura.”