Cronaca

È a casa la prima paziente curata col farmaco antiartrite

di  edizionecaserta  -  26 Marzo 2020

 

 

Napoli. Una delle pazienti trattate con il Tocilizumab all’ospedale Cotugno di Napoli e’ guarita ed e’ tornata a casa. Ne da’ notizia il team dell’oncologo Paolo Ascierto che insieme al collega infettivologo Vincenzo Montesarchio ha iniziato nei giorni scorsi la cura a Napoli con il farmaco che e’ ora sperimentato dall’Aifa.

 

La donna, 59 anni, e’ la prima paziente trattata con il Tocilizumab che torna a casa. Era stata ricoverata in gravi condizioni per una polmonite da Covid 19 a inizio mese. Il 13 marzo e’ stata trattata con il farmaco anti artrite. Le sue condizioni sono subito migliorate e oggi ha lasciato il reparto di Roberto Parrella del Cotugno. “E’ un ulteriore segnale di attivita’ del farmaco – dice Paolo Ascierto – ma manteniamo il nostro cauto ottimismo”.

 

Una buona notizia che non e’ un caso isolato, come sottolinea Vincenzo Montesarchio: “Ottimi segnali – afferma – vengono anche dagli altri pazienti trattati”.

 

De Luca si congratula

“Buone notizie dall’ospedale Cotugno: torna a casa la prima paziente, una signora di 59 anni, che il 13 marzo scorso aveva iniziato la terapia sperimentale a base del Tolicizumab, testato dall’Ospedale dei Colli e dall’Istituto Nazionale Tumori Irccs Fondazione G. Pascale di Napoli, attualmente su oltre 3mila pazienti in tutta Italia. Sempre cauto ottimismo e tanta speranza” ha commentato il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.