Cronaca

Già multato, vigili vanno a casa per metterlo in quarantena ma non lo trovano: scatta stangata

di  edizionecaserta  -  6 Aprile 2020

 

ACERRA. Era stato già trovato in strada e sanzionato: gli agenti dovevano solo notificargli il provvedimento di obbligo di quarantena, ma anche stavolta era a zonzo. E’ scattato così un nuovo provvedimento per un acerrano che rischia di finire sotto processo.

 

Nella mattina i vigili urbani hanno denunciato una persona che nei giorni scorsi era in strada senza motivazioni e esigenze e dunque destinataria di ordinanza di isolamento: durante le consuete attività di controllo della municipale questa persona non è stata trovata a casa. Ora per lui ci sarà un processo penale, previsto anche l’arresto. Altre otto persone sono state trovate in strada senza giustificate motivazioni. Per loro una multa da 400 euro.

 

L’attenzione della polizia locale si concentra ora sui tanti parrucchieri a domicilio che stanno continuando illegalmente a tagliare i capelli. “Ricordo a qualche barbiere o parrucchiere che avesse anche solo l’idea di lavorare presso il domicilio dei clienti o di ricevere in casa la vecchia clientela, che scatteranno le denunce nel rispetto delle regole per evitare il contagio del Covid-19” ha comunicato il sindaco Raffaele Lettieri.

 

Per i prossimi giorni, inoltre, annunciate anche altre restrizioni con la chiusura di altre strade cittadine, che si vanno ad aggiungere a quelle già chiuse al traffico cittadino.