Cronaca

Il Coronavirus non ferma i festeggiamenti con i fuochi d’artificio illegali: al Rione Traiano si spara tutte le sere. VIDEO

di  redazione  -  7 Aprile 2020

Napoli. Nonostante l’emergenza sanitaria da Coronavirus stia portando con sé tanta sofferenza e tante vittime, nel territorio napoletano si continua festeggiare sparando illegalmente dei fuochi d’artificio.

Le segnalazioni in merito alla questione giungono in modo costante ai Verdi campani, guidati dal Consigliere Regionale del sole che ride Francesco Emilio Borrelli.  Un cittadino denuncia, attraverso un filmato girato il 6 aprile, come nel Rione Traiano quella di far esplodere i fuochi d’artificio sia una consuetudine di tutte le sere.

“L’utilizzo illegale dei fuochi d’artificio è qualcosa che denunciamo da sempre ma dare vita a questa sorta di festeggiamenti in questo particolare momento è una grandissima manifestazione di inciviltà, insensibilità e di illegalità perché vuol dire che qualcuno è uscito in strada per andare ad acquistare i fuochi e poi per farli esplodere, commettendo così una violazione delle norme restrittive per il coronavirus. In ogni caso si tratta di una mancanza di rispetto e di sensibilità verso tutte le persone che restano a casa e verso chi sta soffrendo a causa del virus. Lo sparo dei fuochi d’artificio potrebbe anche essere un segnale dell’arrivo della droga, quindi la gravità della cosa si accrescerebbe, in ogni caso chiediamo un rafforzamento dei controlli e dei pattugliamenti delle forze dell’ordine affinché questi individui siano costretti a rispettare le regole e non creino pericoli per gli altri.” – è stato il commento del Consigliere Borrelli.

 

Il Coronavirus non ferma i festeggiamenti con i fuochi d’artificio illegali, al Rione Traiano ne vengano sparati tutte le sere

Il Coronavirus non ferma i festeggiamenti con i fuochi d’artificio illegali, al Rione Traiano ne vengano sparati tutte le sere. Borrelli: “Inciviltà o segnale dell’arrivo della droga, in ogni caso serve un rafforzamento dei controlli per costringere certa gente a rispettare le regole.”Nonostante l’emergenza sanitaria da Coronavirus stia portando con sé tanta sofferenza e tante vittime, nel territorio napoletano si continua festeggiare sparando illegalmente dei fuochi d’artificio.Le segnalazioni in merito alla questione giungono in modo costante ai Verdi campani, guidati dal Consigliere Regionale del sole che ride Francesco Emilio Borrelli. Un cittadino denuncia, attraverso un filmato girato il 6 aprile, come nel Rione Traiano quella di far esplodere i fuochi d’artificio sia una consuetudine di tutte le sere.“L’utilizzo illegale dei fuochi d’artificio è qualcosa che denunciamo da sempre ma dare vita a questa sorta di festeggiamenti in questo particolare momento è una grandissima manifestazione di inciviltà, insensibilità e di illegalità perché vuol dire che qualcuno è uscito in strada per andare ad acquistare i fuochi e poi per farli esplodere, commettendo così una violazione delle norme restrittive per il coronavirus. In ogni caso si tratta di una mancanza di rispetto e di sensibilità verso tutte le persone che restano a casa e verso chi sta soffrendo a causa del virus. Lo sparo dei fuochi d’artificio potrebbe anche essere un segnale dell’arrivo della droga, quindi la gravità della cosa si accrescerebbe, in ogni caso chiediamo un rafforzamento dei controlli e dei pattugliamenti delle forze dell’ordine affinché questi individui siano costretti a rispettare le regole e non creino pericoli per gli altri.” – è stato il commento del Consigliere Borrelli.

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Martedì 7 aprile 2020