Cronaca

Giovane campione di poker stroncato dal Covid-19

di  Redazione Cronaca  -  2 Luglio 2020

Nazionale. Lutto nel mondo del poker per la morte del campione 29enne Matteo Mutti, originario di Tirano in provincia di Sondrio. Il giovane, stimato da tutti non solo per le sue doti di giocatore ma anche per quelle umane, non é riuscito a sconfiggere il Coronavirus. 

 

Il fisico di Matteo, già fortemente indebolito a causa di una leucemia che stava combattendo e che aveva quasi superato grazie anche ad un trapianto di midollo, non é riuscito a battere il Covid-19, che lo aveva colpito qualche settimana fa. Nella sua brillante carriera ha conquistato due anelli Wsop Circuit e un titolo Ipt ed Ept ed una quarantina di cash per circa 300mila dollari.