Distrugge la cappella della stazione e porta via bottino da 2mila euro: preso

Di Ottobre 26, 2020Cronaca

 

Distrugge la cappella della stazione e porta via bottino da 2mila euro: preso

 

TORRE ANNUNZIATA. Nella serata di ieri la Polizia Ferroviaria di Torre Annunziata, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare applicativa degli arresti domiciliari, emessa dal Giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Torre Annunziata su conforme richiesta di questo Ufficio, ha proceduto all’arresto di P.S., originario della provincia di Salerno, gravemente indiziato del reato di furto con violenza sulle cose ai danni della Cappella della Stazione Ferroviaria di Torre Annunziata Centrale.

Le indagini, espletate dalla Polfer di Torre Annunziata e coordinate da questa Procura della Repubblica, hanno permesso di pervenire alla identificazione e all’arresto del soggetto che, nella notte tra il 25 e il 26 giugno del corrente anno aveva divelto la porta della Cappella della Stazione Ferroviaria, trafugando arredi sacri destinati alla pubblica reverenza per un valore di circa 2.000 euro, consistenti, in particolare, in un tabernacolo placcato in oro, calice, pisside e patena, lampada votiva per il Sacrissimo Sacramento, tre lucerne in ottone ed altri oggetti di valore.