Boom di positivi tra i ragazzi. Uomo senza mascherina aggredisce vigile: finisce nei guai

Di Novembre 22, 2020Cronaca

CASTELLAMMARE DI STABIA. “Si abbassa leggermente la percentuale relativa al rapporto tra tamponi effettuati e nuovi positivi, ma sono ancora troppi i contagi registrati a Castellammare di Stabia nelle ultime 24 ore. La Regione Campania ci ha comunicato che sono 56 i cittadini risultati positivi al coronavirus (Covid-19)”. Così il sindaco di Castellammare di Stabia Gaetano Cimmino.

 

“Tra di essi – ha continuato Cimmino – ci sono 22 persone che presentano sintomi lievi di questa subdola malattia, mentre un cittadino di 71 anni ha sintomi severi del Covid. A tutti va l’augurio di guarire quanto prima e di sconfiggere il virus che ci sta mettendo tutti a durissima prova. Tra i contagiati ci sono anche oggi giovanissimi, ben sette ragazzi tra i 9 e i 16 anni. Il totale del tamponi lavorati è 336, per cui siamo al 16,6% di nuovi positivi”.

Controllo del territorio

L’attività di controllo del territorio per il rispetto delle disposizioni anti-Covid prosegue incessante. E nelle scorse ore gli agenti di polizia municipale, coordinati dal comandante Antonio Vecchione, hanno sorpreso un 52enne stabiese che passeggiava senza mascherina in villa comunale, nelle ore in cui l’accesso è vietato al pubblico. Quando gli agenti gli hanno comminato la sanzione per la duplice violazione, l’uomo ha reagito minacciando e poi aggredendo con uno spintone il tenente Donato Palmieri, il quale ha identificato l’uomo, con svariati precedenti penali, ne ha disposto il fermo e ha informato il pm di turno.

L’uomo è stato condotto poi al comando ed è stato denunciato a piede libero per violenza, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale, con annesse due sanzioni per mancato utilizzo dei dispositivi di protezione e violazione dell’ordinanza sindacale n° 327/2020, per un totale di 800 euro. Proseguiremo ancora, senza sosta, a sanzionare i trasgressori, che continuano a mettere in pericolo i cittadini con i loro comportamenti irresponsabili, e a garantire la sicurezza e la tutela della salute di tutti gli stabiesi.