L’annuncio del team: “Fausto Gresini è morto”

Di Febbraio 22, 2021Sport

Aggiornamento: “La notizia che non avremmo mai voluto darvi e che siamo costretti a scrivere. Dopo due mesi di lotta al covid, Fausto Gresini ci lascia con 60 anni appena compiuti, Ciao Fausto”. Così il Team Gresini annuncia la morte dell’ex pilota e manager della scuderia che porta il suo nome.

Fausto Gresini, dunque, non ce l’ha fatta. Dopo quasi due mesi di lotta in ospedale, vissuti in un’altalena di speranze di ripresa e improvvisi aggravamenti, il Covid lo ha sconfitto e si è portato via uno dei personaggi più importanti e conosciuti del motociclismo italiano. Due volte campione del mondo da pilota a metà degli anni Ottanta, con la 125, 60 anni compiuti il 23 gennaio, da ricoverato, dopo essersi ritirato ha avuto una carriera da manager top delle due ruote, fondando il team che porta il suo nome e di cui era team principal: ha trionfato in Moto3, 250, Moto2 e MotoE ed è ora presente in MotoGp con l’Aprilia. Correva per lui, con la Honda, Marco Simoncelli, quando morì nel 2011 a Sepang.

 

NAZIONALE. Il figlio di Fausto Gresini smentisce il decesso del padre, annunciato da tutte le testate nazionali. «Il mio grande babbo sta molto male, ma il suo giorno non sarà oggi»: queste le parole scritte sui social da Lorenzo Gresini.

 

L’ex campione del mondo di motociclismo è ricoverato all’ospedale di Bologna, a causa di complicazioni legate al Covid. Lo scorso 23 gennaio ha compiuto 60 anni. Iridato nella classe 125 nel 1985 e 1987, Gresini è ricoverato da fine dicembre per una polmonite causata dal coronavirus.

Gresini negli anni si è distinto per la sua grande professionalità. Nella sua scuderia sono usciti tantissimi campioni di motociclismo, che hanno vinto anche diversi titoli iridati.