Campania, giallo dura una settimana: da lunedì si torna zona arancione

 

REGIONALE. Una doccia fredda. La Campania da lunedì potrebbe tornare in zona arancione. Sarebbe una mazzata tremenda soprattutto per i ristoratori e i bar che in questi giorni hanno lavorato alacremente per consentire il servizio all’aperto.

La mappa delle regioni

La Sardegna che lascia il rosso per tornare in fascia arancione, la Val d’Aosta che invece dall’arancione passa al rosso, la Puglia che probabilmente va in giallo e la Campania, peggiorata nell’ultima settimana, che dal giallo sale in arancione. Potrebbero essere questi, secondo quanto emerge dalla riunione della cabina di regia per il monitoraggio settimanale, i cambi di colore delle Regioni che andranno in vigore a partire da lunedi’ 3 maggio. Pochi dubbi per la Sardegna, che aveva dati buoni gia’ la scorsa settimana (ma la norma prevede che passino almeno due settimane consecutive con numeri da fascia inferiore per essere spostati), cosi’ come per la Val d’Aosta la cui incidenza e’ schizzata oltre la soglia di rischio di 250 casi per centomila abitanti, e quindi va in rosso automaticamente.

 

Ancora in bilico la Puglia, che pero’ con un Rt a 0,92, sotto l’1 anche nell’intervallo massimo di confidenza, dovrebbe scendere in giallo. Mentre la Campania sembra condannata alla fascia arancione per via dell’indice Rt salito sopra 1 anche nel limite inferiore (1,08, con intervallo 1,05-1,11). In rosso quindi da lunedi’ potrebbe stare la sola Val d’Aosta, in arancione le confermate Calabria, Sicilia e Basilicata cui si aggiungono Sardegna e Campania, tutte le altre in giallo.