Il Cagliari beffa il Napoli al quarto minuto di recupero, al ‘Maradona’ finisce 1-1

NAPOLI. Nel giro di pochissimi minuti, il Napoli passa dal secondo posto, in condominio con Atalanta e Milan, al rischio di perdere momentaneamente anche il quarto. E’ questo quello che è successo, in poche parole, oggi pomeriggio allo stadio ‘Diego Armando Maradona’.

 

Gli azzurri di Gennaro Gattuso, dopo una partita dominata, dopo il gol del vantaggio di Osimhen, dopo aver colpito una traversa con Demme, dopo una rete annullata all’attaccante nigeriano per un fallo su Godin molto discutibile, si è visto raggiunto da un Cagliari mai domo, che ha pareggiato con Nandez al quarto minuto di recupero.

A questo punto ne può approfittare la Juventus, che tra poco più di un’ora scenderà in campo ad Udine e in caso di vittoria può scalare la classifica fino al secondo posto, a pari punti con Atalanta (fermata sul pareggio dal Sassuolo, con un rigore sbagliato da Muriel) e Milan, mettendo fuori dai primi quattro posti utili per la qualificazione alla Champions league proprio il Napoli. La corsa all’Europa resta comunque apertissima.

Intanto l’Inter di Antonio Conte, grazie alla vittoria di ieri a Crotone e al pareggio dell’Atalanta di questo pomeriggio, si laurea Campione d’Italia.