Ancora violenza tra i minorenni: quindicenne accoltellato. Chiesto un piano di emergenza

Di Maggio 4, 2021Cronaca

Gragnano. Ancora una volta una violenza scatenata da futili motivi che ha rischiato di finire in tragedia è avvenuta nel napoletano. Nel pomeriggio del 3 maggio a Gragnano, nei pressi delle palazzine di via San Sebastiano, in località Rosari, un 15enne è stato ferito in maniera non lieve con un coltello durante una rissa.

Il ragazzo si trovava in compagnia di due coetanei, i quali hanno subito anch’essi ferite ma lievi, quando sono stati circondati ad aggrediti da un gruppo di 5 adolescenti che avrebbe dato vita ad una spedizione punitiva, secondo gli inquirenti, a causa di una lite avvenuta in precedenza per futili motivi.

“Nell’ultimo anno abbiamo assistito ad una crescita esponenziale della violenza tra i giovani, il più delle volte generata da motivi futili e che purtroppo a volte ha portato a spezzare giovani vite. Inaccettabile. Questo fenomeno è riconducibile ad una mancanza di un’educazione civica e sociale e di sensibilità umana figlia di una non corretta educazione genitoriale e soprattutto generata da una propaganda del culto della violenza e della criminalità perpetrata sui social ed in certi salotti del mondo della cultura.

È necessario, quindi, invertire la rotta e dar vita ad un programma di rieducazione e di sensibilizzazione, a cui devono partecipare anche quei genitori che finora si sono mostrati incapaci di impartire i giusti valori ad i loro figli, è necessario trasmettere ai giovani i valori di legalità, senso civico e rispetto degli altri. E’ altrettanto importante attivare un piano di emergenza per riportare la sicurezza nelle strade.”- si è così espresso il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.