Muore a 18 anni per una trombosi dopo il vaccino AstraZeneca, donati gli organi di Camilla

Di Giugno 10, 2021attualità

NAZIONALE. Hanno autorizzato l’espianto degli organi i genitori di Camilla Canepa, la 18enne di Sestri Levante morta in ospedale a Genova dopo una trombosi al seno cavernoso con emorragia cerebrale che aveva portato domenica a un duplice intervento sulla ragazza, che si era vaccinata con AstraZeneca il 25 maggio in un open day vaccinale per gli ‘over 18’. Secondo quanto si apprende sono cinque le persone che beneficeranno degli organi di Canepa.

 

Toti: grande dolore, grande generosità genitori

“Grande dolore per la scomparsa di Camilla, la 18enne morta all’ospedale San Martino di Genova per trombosi. Tutta la Liguria si stringe intorno alla famiglia e agli amici della ragazza, alla città di Sestri Levante dove viveva e ai suoi genitori che con grande generosità hanno acconsentito alla donazione degli organi, che salveranno altre 5 vite”. Lo scrive su Fb il presidente della Liguria Giovani Toti. Toti e tutta la giunta regionale esprimono “profondo cordoglio e sentite condoglianze vanno ai suoi cari”.