Ritrovamento choc in mare, cadavere di una bambina rinvenuto a 1000 metri di profondità in una borsa legata ad una ancora

Di Giugno 10, 2021Uncategorized

Il corpo ritrovato in mare a poca distanza da Tenerife è di una bambina di circa 6 anni, la stessa età di una delle due sorelline scomparse il 27 aprile scorso insieme al padre.

 

Lo si apprende da fonti del Tribunale Superiore di Giustizia delle Canarie, citati dall’agenzia di stampa Efe e da altri media iberici. L’identificazione ufficiale non è ancora stata realizzata, ma tutto fa presagire che il corpo sia quello di Olivia, la maggiore delle due bimbe scomparse. Il cadavere è stato ritrovato a circa 1.000 metri di profondità, in una borsa legata a un’ancora, secondo fonti investigative citate da El País e da Rtve.

Nei pressi è stata ritrovata anche un’altra borsa, vuota. Le ricerche della sua sorellina Anna e del padre Tomás Gimeno sono ancora in corso. Sono già diversi i messaggi di cordoglio per Beatriz, la madre delle due bimbe, espressi sui social dalle autorità iberiche, compreso il premier Pedro Sánchez. Uno degli ultimi è stato quello del presidente regionale delle Canarie, µngel Víctor Torres. “Oggi ci arriva la peggior notizia possibile, quella che ci gela l’anima, sulle bimbe Anna e Olivia”, ha scritto su Twitter.