Il Napoli è implacabile, distrutta anche la Samp per 4-0: azzurri primi in classifica a punteggio pieno

Di Settembre 23, 2021Primo piano, Sport

NAPOLI. Il ciclone Napoli sul campionato. La squadra di Spalletti in testa alla classifica, cinque partite e cinque vittorie, con una facilita’ di gioco e di gol che ne fa al momento una serissima candidata al titolo.

 

Simbolo della macchia da gol azzurra e’ Osimhen, per tutto lo scorso campionato nel limbo del campione pronto ad esplodere e quest’anno, sotto la guida di Spalletti, incontenivibile. Suo il gol che apre il 4-0 alla Samp, un bis rispetto all’identico risultato di lunedì in casa Udinese. Fabian Ruiz e Zielinski completano la festa partenopea.

Per gli uomini di Spalletti (mai nessun tecnico aveva iniziato la stagione così sulla panchina del Napoli), si tratta della quinta vittoria nelle prime cinque gare
che vale il primo posto in solitario a punteggio pieno. D’Aversa e la sua Sampdoria hanno provato a fermare gli azzurri cadendo dopo tre risultati utili consecutivi, ma la resistenza dei blucerchiati è durata veramente poco e il successo degli ospiti è ben più netto di quanto racconti il risultato finale. Un Napoli straripante e dominante con Osimhen in giornata di grazia che ha fatto impazzire i difensori di casa ma è stata tutta la squadra di Spalletti a girare come un perfetto orologio. Sincronismi impeccabili per una formazione schierata con il tridente, Insigne, Osimhen e Lozano e con la conferma in mediana di Anguissa. Una squadra relativamente nuova, a partire dal tecnico, che sembra invece giocare assieme da anni. E che nonostante un avversario comunque ostico, non è
mai apparsa in difficoltà. Già al sesto il Napoli ha sfiorato il vantaggio proprio con il nigeriano che obbligava Audero alla respinta. Al decimo il primo gol con una conclusione al volo di Osimhen, azione nata da un recupero di Insigne, che proprio Audero non tratteneva. Al vantaggio arrivava la reazione dei liguri che al 18′ impegnavano in due occasioni Ospina. Prima Silva dal limite con il portiere colombiano che deviava in angolo il pallone indirizzato all’incrocio, poi sugli sviluppi del corner sempre Ospina salvava su un colpo di testa di Yoshida.

L’aggressività della Sampdoria durava però ben poco con Osimhen che si vedeva annullare un secondo gol per fuorigioco ma il raddoppio era nell’aria e lo siglava Fabian Ruiz bravo a piazzare nell’angolino un rasoterra dopo un altro assist di Insigne. Al rientro dagli spogliatoi si attendeva la reazione della Sampdoria ed invece ecco il terzo gol degli uomini di Spalletti, arrivata subito dopo l’ingresso di Manolas per un infortunio di Rrahmani. A segno ancora Osimhen bravo ad inserirsi su cross dalla destra di Lozano e battere, liberissimo in area, il portiere di casa. A fissare il risultato finale è invece già al quattordicesimo della ripresa Zielinski , assist ancora di Lozano, bravo ad inserirsi sul retropassaggio del compagno. Nel finale da segnalare un gol
annullato a Candreva per fuorigioco di Caputo autore del passaggio vincente.