Giornata orribile per i fratelli calciatori: Theo ha il Covid, Lucas rischia il carcere

Di Ottobre 13, 2021Sport
Giornata orribile per i fratelli Henandez. Se da un lato il terzino del Milan Theo è risultato positivo al Covid dopo le partite di Nation League con la sua nazionale, dall’altra Lucas rischia addirittura l’arresto.
Il difensore della Francia e del Bayern Monaco, infatti, dovrà comparire davanti alle autorità spagnole il prossimo 19 ottobre, per poi entrare “entro dieci giorni nel centro penitenziario di sua scelta”. Il Tribunale Penale numero 32 di Madrid ha disposto l’incarcerazione del giocatore, disponendo che il signor Lucas François Bernard Hernández è chiamato a comparire in questa Corte il 19 ottobre 2021, alle ore 11:00, al fine di essere personalmente tenuto ad entrare volontariamente entro dieci giorni nel centro penitenziario di sua scelta”.
I fatti che lo coinvolgono hanno inizio il 3 febbraio del 2017, il fratello di Theo (che allora giocava all’Atletico Madrid) fu coinvolto con la moglie in un reato di maltrattamento familiare in mezzo alla strada in quel di Madrid. In seguito un tribunale condannò entrambi a 31 giorni di servizi per la comunità e impedì loro di avvicinarsi o comunicare con qualsiasi mezzo per sei mesi. Ciononostante i due andarono in luna di miele a Miami e, al loro ritorno, furono fermati: Hernandez fu arrestato, sua moglie “identificata ma non detenuta”
Successivamente, la Procura ha chiesto un anno di carcere per Lucas, alla luce del fatto che il calciatore aveva infranto il divieto di avvicinarsi alla moglie. La condanna arriva nel 2019 e conferma l’anno di carcere, mentre il ricorso viene respinto: ecco quindi il motivo dell’incarcerazione, la disobbedienza all’ordine restrittivo che era stato emesso nei suoi confronti.
La difesa di Lucas Hernandez ha presentato appello e sarà il Tribunale provinciale a valutarla o respingerla. Hernandez andrà in carcere? Secondo l’attuale legge spagnola, nell’esecuzione delle sentenze penali il condannato entra in carcere e successivamente, se il ricorso è accolto, viene scarcerato. Vedremo se sarà effettivamente così.