Abusi sessuali su una guida, condannato presidente dell’associazione

Di Ottobre 14, 2021Cronaca

NAPOLI. La seconda sezione della Corte di Appello di Napoli ha confermato la condanna a un anno e 8 mesi mesi di reclusione nei confronti di Vincenzo Albertini, 60 anni, presidente dell’associazione culturale “Napoli Sotterranea“, accusato di violenza sessuale da una sua ex collaboratrice, Grazia Gagliardi, di 35 anni.

 

La stessa pena venne comminata in primo grado, il 6 luglio 2020, dalla quinta sezione del Tribunale di Napoli (collegio A, presidente Cristiano). Il pm Barbara Aprea, all’epoca, chiese sette anni di reclusione per l’imputato che è stato difeso dagli avvocati Marco Campora, Sergio Pisani e Maurizio Zuccaro.

L’avvocato della vittima: sempre creduto a Grazia

Soddisfazione è stata espressa dall’avvocato Alessandro Eros D’Alterio, legale della vittima degli abusi, Grazia Gagliardi, che oggi ha incassato dalla Corte di Appello di Napoli la conferma della pena inflitta in primo grado (un anno e 8 mesi) a Vincenzo Albertini, 60 anni, presidente dell’associazione culturale “Napoli Sotterranea”, ritenuto colpevole di abusi sessuali.

“Sono contento che anche la Corte di Appello – sottolinea D’Alterio – abbia ritenuto credibile la mia assistita e che abbia voluto anche valorizzare lo sforzo della difesa di parte di civile la quale, con l’appello incidentale, ha rimarcato i diritti civilistici nel processo penale”. I giudici di secondo grado, infatti, hanno riconosciuto alla parte offesa una provvisionale di 5mila. “Si tratta – conclude D’Alterio – di una decisione che ci soddisfa ulteriormente rispetto alla già
soddisfacente decisione incassata in primo grado. Io, – ha ribadito l’avvocato – ho sempre creduto alla versione dei fatti prospettata da Grazia”.