Skip to main content

Mascherina Ffp2, quanto dura? Arriva la risposta degli esperti

La mascherina Ffp2, dopo un’iniziale tendenza verso quella chirurgica, si sta sempre più diffondendo tra la popolazione, anche in virtù delle nuove norme che la impongono per l’ingresso in teatri, cinema e mezzi di trasporto, nonché a quanti abbiano avuto contatti con un positivo e si trovano in regime di autosorveglianza. Spesso, però, non le si utilizza nel modo corretto.

Innanzitutto, la mascherina Ffp2 quanto dura? Ci viene in aiuto la risposta degli esperti. Massimo Andreoni, primario di infettivologia del Policlinico Tor Vergata di Roma, in una intervista rilasciata ad Adnkronos sottolinea: “Deve essere indossata nella maniera giusta, deve coprire il naso e la bocca in modo aderente con la stanghetta metallica ben attaccata sul naso. Poi va cambiata dopo 6 ore di utilizzo, va riposta in bustina e manipolata il meno possibile”.

Insomma, dopo una sola giornata questi dispositivi di protezione hanno non solo perso la propria efficacia, ma potrebbero risultare addirittura pericolosi se non si osservano i necessari accorgimenti. Le parole di Fabrizio Pregliasco, docente di Igiene all’università Statale di Milano, non lasciano spazio a dubbi. Il professore ricorda: “Molta attenzione va fatta nel momento in cui si toglie: va tenuta sempre dagli elastici, per evitare la contaminazione dalla parte esterna, nel caso ci fosse stata un’esposizione al virus”.

E’ anche importante non tenerla in tasca. La mascherina Ffp2 (qui un link per l’acquisto) andrebbe infatti riposta, prendendola per gli elastici, in una bustina di plastica e poi buttata alla prima occasione. Norme, queste, che possono sembrare di non facile o comoda attuazione, ma che fanno la differenza quando si entra in contatto con persone positive al Covid-19. Imparare a proteggersi, gli esperti insegnano, è gran parte della sicurezza personale.