Skip to main content

Campania in zona gialla, adesso è ufficiale: c’è l’ordinanza del ministro

NAPOLI. Alla luce del flusso dei dati del monitoraggio Iss, Ministero della salute e Regioni, il ministro Roberto Speranza ha firmato l’ordinanza che porterà la Campania in giallo e la Valle d’Aosta in arancione.

 

I numeri della Campania

La notizia era nell’aria già da questa mattina. La Campania, nei dati di oggi, è al 25,8% per le aree mediche e 10,6% per le terapie intensive, numeri che determinano il passaggio in zona gialla.

Cosa succede in zona gialla

Per chi possiede il Super Green Pass (certificazione concessa a chi si è vaccinato), in zona gialla nulla cambia rispetto alla zona bianca. Sono consentiti tutti gli spostamenti anche nella fascia gialla, come in quella bianca. Ci si potrà, quindi, muovere all’interno del proprio Comune, tra Comuni diversi e tra Regioni. È possibile, quindi, recarsi anche nelle seconde case anche fuori Regione. In fascia gialla c’è l’obbligo di indossare sempre la mascherina, anche all’aperto oltre che al chiuso, misura che è comunque è stata sempre in vigore in regione Campania.

Il bollettino Covid in Campania

Sono 20.206, in Campania, i positivi al Covid – 11.254 positivi all’antigenico e 8.952 al molecolare – su 100.228 test esaminati di cui 59.122 antigenici e 41.106 molecolari. Scende leggermente il tasso d incidenza che ieri era pari al 23,26% ed oggi è 20,16%.

Venti i decessi nelle ultime 48 ore; 6 deceduti in precedenza ma registrati ieri. Negli ospedali resta stabile la situazione nelle terapie intensive con 79 posti letto occupati; continuano a salire invece i ricoveri in degenza con 1191 posti letto occupati (più 37 rispetto a ieri).

Per essere informato in tempo reale segui la nostra pagina Facebook all'indirizzo https://www.facebook.com/Edizionenapoletane