Skip to main content

Asse Piatto-Auriemma sul tema sicurezza: “Città torni vivibile per bambini e giovani ovunque”

Di Maggio 11, 2022Politica

Acerra. “Una città viva è una città sicura”. Con questo slogan il candidato sindaco di “X Acerra Unita” Andrea Piatto rilancia da un nuovo punto di vista la questione sicurezza nella città finita recentemente sotto i riflettori nazionali per gravi fatti di sangue.

“La presenza delle forze dell’ordine è decisiva e le istituzioni da questo punto di vista, oltre a chiedere un controllo del territorio, hanno l’obbligo di assicurare ad agenti e militari sedi adeguate e funzionali. Su questo punto stiamo lavorando anche creando un filo diretto con Roma per garantire la nostra Acerra” afferma Piatto ribadendo un concetto espresso anche nella conferenza stampa di sabato con la co-sindaca Carmela Auriemma.

“L’altra questione in ballo e che ritengo non meno importante della prima è quella di garantire un centro storico vivo ed una periferia dotata di spazi di aggregazione. Il miglior controllo sul territorio è quello dei cittadini che lo vivono costantemente e che fungono da deterrente al pari di un militare o di un agente per arginare fenomeni di criminalità a vari livelli. Desertificare le strade significa consegnarle alla delinquenza e mettere a rischio un’altra generazione di giovani acerrani. Sogno che i bambini che ora hanno 10 anni possano vivere nel 2027 il centro storico da giovani senza i timori che oggi non possiamo nascondere alla luce di quanto è accaduto negli ultimi mesi” continua il candidato sindaco di “X Acerra Unita”. “L’obiettivo è quello di aprire ad Acerra una sede Unicef: è la garanzia del nostro impegno per le future generazioni”.

“Garantire una città vivibile a tutti gli acerrani dai bambini agli anziani è un impegno che dobbiamo assumerci da cittadini prima ancora che da esponenti politici. L’escalation alla quale abbiamo assistito negli ultimi mesi parte da lontano e da alcune scelte che hanno consegnato di fatto intere aree della città all’illegalità. Ridiamole agli acerrani puntando sull‘educazione e sul controllo. E stiamo vicini a nostri commercianti nel concreto, garantendo la sicurezza nei luoghi nevralgici per la nostra comunità” concorda la co-sindaca Carmela Auriemma.