Skip to main content

Concorsi in streaming e Acerra capitale della cultura, Piatto apre in un teatro pieno

Di Maggio 21, 2022Politica

ACERRA. Il domani di Acerra è scattato alle 20 di venerdì 20 maggio quando il candidato sindaco della coalizione X Acerra Unita Andrea Piatto è salito sul palco di un Teatro Italia stracolmo per presentare il progetto di città che ha in mente insieme alla coalizione.

Idee riassunte in cinque slide su transizione educativa, transizione sociale e culturale, transizione economica e territoriale, transizione digitale, transizione ecologica che hanno evidenziato i punti cardine del programma. Dai concorsi comunali in streaming al superamento dell’inceneritore, da Acerra capitale della Cultura e città della pizza all’arrivo dell’Università in città, Piatto ha declinato la mappa di quella che punta ad essere un’amministrazione innovativa nei contenuti e corale nello spirito.

“Il nuovo sindaco di Acerra sarà chiamato a un compito che segnerà il cammino ben oltre i cinque anni di mandato, tra difficoltà e opportunità imprescindibili: la ricostruzione, umana ed economica, del post COVID (con un post ancora incerto), la ridefinizione del tessuto economico, l’interpretazione del PNRR, le sfide della sostenibilità e dell’inclusione, il sostegno alle politiche culturali, i grandi eventi come occasione di rilancio della brand reputation, la viabilità, l’anagrafe e i servizi ai cittadini. Per una sfida generazionale serve il meglio di Acerra, uniti per dare una risposta di qualità” ha esordito Piatto che come primo punto ha spiegato il ruolo della co-sindaca Carmela Auriemma che l’ha preceduto sul palco.

Così Carmela Auriemma ha motivato l’adesione alla coalizione di centrosinistra: “La mia scelta e quella del Movimento 5 Stelle è stata una scelta di coraggio. Vogliamo un’Acerra coraggiosa. Siamo consapevoli che veniamo da un percorso importante di opposizione ma siamo in questa coalizione con la stessa frase guida che ci accompagna da sempre: è inutile avere le mani pulite se le si hanno in tasca”.

Prima di lei sul palco si sono alternati tutti i rappresentanti delle tredici liste (Acerra Ecologisti & Cittadini, Piatto sindaco, Partito Democratico, Movimento per Acerra, Movimento di Popolo, Democratici X Acerra, Acerra Terra Nostra, Noi Ci Siamo, Patto con Acerra, + Acerra, Oblò Terra di Idee, Visione Comune, Movimento 5 Stelle) con testimonianze ricche di pathos ed emozionanti, su tutte quella di Lidia Telesco e altre dai contenuti politici ficcanti come quelle di Vincenzo De Maria di Movimento di Popolo, Salvatore Maietta di Democratici X Acerra e di Carmine Siracusa del Pd che ha aperto la serata col suo intervento.

Abbiamo realizzato attorno alla figura di Andrea Piatto quello che fino a poco tempo fa sembrava un sogno ad Acerra: un centrosinistra unito per contrastare la concenzione feudale della politica dove il potere si tramanda. La nostra logica è quella del coro: abbiamo un leader ed abbiamo una squadra che sarà la nostra marcia in più” ha dichiarato il segretario del Partito Democratico Siracusa.