Skip to main content

Roghi tossici, è emergenza continua in provincia: comitato entro 7 giorni

Di Maggio 24, 2022Politica

GIUGLIANO. Sulla questione roghi tossici “sarà convocato entro sette giorni il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica sulle emergenze di Giugliano e in quella sede saranno messe sul tavolo le proposte operative che dovranno essere attuate nell’immediato sul territorio, con Giugliano a fare da epicentro”.

E’ quanto fa sapere il sindaco di Giugliano, Nicola Pirozzi, che oggi in prefettura a Napoli ha incontrato il prefetto di Napoli, Claudio Palomba, il prefetto Romano, alla guida della cabina di regia sulla “Terra dei fuochi”, il Direttore generale dell’Asl Napoli 2 Nord, Antonio D’Amore, l’assessore regionale Mario Morcone, e il delegato della “Città metropolitana” sulla “Terra dei Fuochi”, Salvatore Flocco. “I problemi sono spinosi, complicati e ci scontriamo con situazioni incancrenite negli anni, radicate, che rendono tutto più difficile ma è
il mio compito, e su questo andrò avanti perché ho la certezza che al mio fianco, e quindi al fianco dei cittadini di Giugliano, c’è lo Stato in tutte le sue articolazioni. Anche su questo ho ricevuto rassicurazioni dal Prefetto in persona e lo ringrazio a nome di tutta la città per la concretezza del suo intervento”, aggiunge Pirozzi. “Ora attendiamo la convocazione del Comitato ed a quella riunione continuerò a mettere al centro le necessità della città cercando, ove mai ce ne fosse ancora bisogno, di spiegare nei dettagli qual è la situazione che i residenti di
Giugliano sono costretti ad affrontare ogni santo giorno, respirando fumi tossici ed un odore nauseabondo che si diffonde nell’aria con tutto ciò che ne consegue. Una situazione non più sostenibile. L’ho spiegato a chiare lettere”, conclude il sindaco di Giugliano.