Skip to main content

Il nuovo Napoli non sa vincere, anche con il Mallorca finisce in parità: in gol Osimhen

NAPOLI. Il nuovo Napoli di Luciano Spalletti non sa vincere, almeno fino a questo momento. Dopo il 2-2 contro l’Adana Demirspor di Montella e Ballotelli, gli azzurri si fermano ancora sul pari, stavolta contro il Mallorca.

Il gol del Napoli arriva dopo nove minuti su calcio di rigore di Victor Osimhen. Il primo tempo è stato molto convincente, in tutti i reparti di gioco. Positivo l’esordio di Kim dal primo minuto. Il sudcoreano che è rimasto in campo un tempo non sbaglia un appoggio.

Nella ripresa la musica è diversa. Spalletti cambia sei calciatori, stravolge il centrocampo e la difesa. Il Mallorca, invece, cambia atteggiamento, passa al 3-4-3 e inizia a crederci. Entra Muriqi, ex Lazio, ed è subito decisivo. Nasce da un suo colpo di testa l’errore decisivo di Meret che serve un involontario assist a Raillo che fa 1-1. Il Napoli non reagisce mai concretamente e si spegne.

Le formazioni

NAPOLI (4-2-3-1) Meret, Di Lorenzo (70′ Zanoli), Rrahmani (46′ Ostigard), Kim (46′ Juan Jesus), Mario Rui; Fabian (46′ Anguissa), Lobotka (70′ Demme);  Zielinski (46′ Elmas); Lozano (46′ Politano), Osimhen (70′ Petagna), Kvaratskhelia (70′ Ounas).    All. Spalletti
A disposizione: Marfella, Contini, Zerbin, Costanzo, Gaetano.

MALLORCA (3-5-2) Rajkovic (60′ Roman), Copete, Grenier (75′ Gonzalez), Abdon (46′ Lee); Baba (75′ Battaglia), Rodriguez (60′ Sanchez), Maffeo (75′ Cufré), Costa (75′ Junior), Raillo; Rodriguez (46′ Muriqi), Gaya.  All. Aguirre
A disposizione: Joan, Valjient, Frau, Llabres