Skip to main content

Elezioni politiche, torna in campo l’ex sindaco de Magistris

Di Agosto 4, 2022Politica

NAPOLI. Le liste di Unione popolare per le prossime elezioni politiche saranno chiuse nei prossimi giorni ma verosimilmente Luigi de Magistris, portavoce nazionale della coalizione, sarà candidato anche a Napoli, sua città natale di cui è stato sindaco dal 2011 al 2021.

La coalizione nella giornata di lunedì prossimo organizzerà una prima iniziativa pubblica anche per la raccolta delle firme necessarie per potersi presentare alla competizione elettorale, mentre il primo comizio sarà programmato nel paese del boss mafioso latitante, Matteo Messina Denaro, ”perché – ha spiegato de Magistris – vogliamo dare un segnale: noi non ci sediamo e non ci siederemo mai con la borghesia mafiosa e proviamo a costruire un’alternativa dal basso”. Per quanto riguarda il bacino elettorale a cui Unione popolare guarda, de Magistris ha spiegato che la coalizione guarda e vuole unire ”i tanti militanti di Sinistra italiana, dei Verdi, i delusi del M5s, gli astenuti che sono uno su due. Abbiamo davanti un campo aperto. E’ finito il momento di parlare di alleanze, noi da domani parleremo dei problemi del Paese, noi ci siamo e siamo in campo poi in politica tutto può accadere fino al giorno prima in cui si depositano le liste, ma se devo fare una previsione noi ci allargheremo sempre di più tra associazioni, movimenti, collettivi, intellettuali”. Rispondendo a una domanda sul ‘voto utile’, de Magistris ha sottolineato che ”con questa legge elettorale non c’è il voto utile e anche chi prende il 3, il 4, il 5 per cento può essere
determinante per l’azione del prossimo Parlamento”. Nel concludere, l’ex sindaco di Napoli lancia un appello agli italiani a ”riflettere bene” e alla stampa ”perché darci visibilità è una questione democratica”.