Skip to main content

Universiadi 2019 a Napoli, volano per tutta la Campania

Di Luglio 2, 2017Luglio 5th, 2017Primo piano, Sport
universiadi 2019

Diecimila atleti provenienti da oltre 170 Paesi, investimenti per centinaia di milioni di euro per la ristrutturazione di impianti sportivi. Sono questi i numeri delle Universiadi 2019 che si svolgeranno a Napoli, un appuntamento di fondamentale importanza per la Campania, su cui puntare con forza, di cui si è parlato nel dibattito di apertura del Premio Ischia di giornalismo .

Ad animare il dibattito dal titolo ‘Universiadi Napoli 2019, una occasione di rilancio per lo sport italiano’ che si è tenuto ieri sera, moderato da Alessandro Barbano, direttore del Mattino, Fulvio Bonavitacola, vicepresidente Giunta Regionale della Campania, Raimondo Pasquino presidente del comitato organizzatore ‘Universiadi’, Danilo Di Tommaso, responsabile comunicazione Coni, Paolo D’Alessio, commissario straordinario Istituto di Credito Sportivo, Lorenzo Lentini Presidente Cudi.

Per il vicepresidente della giunta regionale della Campania Fulvio Bonavitacola “le Universiadi rappresentano la concreta possibilità di raccontare un’altra Campania. E’ davvero interessante che al premio Ischia di giornalismo sia stata aperta una finestra sulle Universiadi. E su questo evento siamo molto concentrati, a fare bella figura e a dar vita ad un evento che dimostri la giustezza della nostra scelta”.

Sulla stessa lunghezza d’onda, Danilo Di Tommaso, responsabile comunicazione del Coni: “I grandi eventi fanno bene alle città, Napoli trarrà tanti vantaggi anche dal punto di vista infrastrutturale e i benefici per i cittadini dureranno per molti anni”. Nel dettaglio degli interventi che saranno realizzati è sceso Raimondo Pasquino, presidente del comitato organizzatore delle Universiadi 2019: “A Napoli saranno 57 gli impianti sportivi che verranno adeguati nel corso del prossimo biennio in vista dell’appuntamento sia in centro che in periferia per consentire la fruizione delle infrastrutture a tutta la città dopo le Universiadi”.

Al confronto hanno preso parte, Paolo D’Alessio, commissario straordinario Istituto credito sportivo e Lorenzo Lentini, presidente del Cudi.

Il premio Ischia è patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dalla Regione Campania, dalla Camera di Commercio di Napoli e dalla Siae. Si svolge in collaborazione con Tisanoreica, British American Tobacco, Associazione Italiana Sommelier, Distilleria Bottega. Con il contributo dell’Istituto Credito Sportivo, Aci, Poste Vita, Menarini, Societa’ italiana per Condotte d’acqua, Aeroporti di Roma, Coca-Cola Italia e Terna.